top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreElior By Tekapp

Robert "Bob" Wallace, collaudatore Lamborghini

Nel 2015 è stata inaugurata a Sant'Agata una rotonda dedicata a Robert "Bob" Wallace, storico collaudatore neozelandese della Lamborghini.


"Da qui il grande Robert 'Bob' Wallace vede le strade sulle quali come il vento passò costruendo come tecnico, pilota e collaudatore la leggenda Lamborghini". Recita così la targa di bronzo apposta sulla rotonda che Sant'Agata Bolognese ha dedicato a Bob Wallace, storico collaudatore Lamborghini. Le parole sono dell'ingegner Paolo Stanzani, molto legato a Bob, che nell'ottobre 2015 ha tagliato il nastro della nuova rotonda assieme al sindaco Giuseppe Vicinelli.

Robert "Bob" Wallace arriva in Lamborghini nemmeno trentenne, dopo veloci passaggi in Ferrari e Maserati. Di origine neozelandese, viene assunto come collaudatore e tecnico alla metà degli anni '60 rimanendo celebre per le sue "tirate" sull'Autostrada del Sole, quando il traffico non era ancora paragonabile a quello di oggi. Ma soprattutto, il suo lavoro si rivela fondamentale per i test della Miura, il modello Lamborghini che ha fatto la storia.

Licenziatosi nel 1974 in seguito alla vendita dello stabilimento, Bob Wallace resta comunque legato a Sant'Agata, paese dove si spegne nel 2013 e dove tuttora riposa. Nella rotonda che ne porta il nome, oggi, un albero piantato in sua memoria fa compagnia al monumento in suo onore: la parte posteriore di un telaio Countach con un albero motore. L’opera porta la firma di Marchesi e Bonora, storici costruttori di telai Lamborghini come quello della Miura e, appunto, della Countach.


8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page